Lavorazioni: la curvatura

Viene definito curvatura il processo con cui si possono curvare i tubi di vari materiali e dimensioni: rettangolari, tondi, laminati, piatti, ecc.

Questa lavorazione viene eseguita mediante l’utilizzo di macchinari specifici dotati di un manico sterzante che può raggiungere un’angolazione massima di 180°. 

Per far sì che il risultato finale sia il migliore possibile, sono di fondamentale importanza la portata del macchinario e la strumentazione che vi è stata installata, di volta in volta creata e ottimizzata in base al tipo di curvatura che bisogna realizzare.

Tutte le lavorazioni vengono eseguite a freddo, senza alterazioni termiche, per mantenere intatta la qualità dei materiali utilizzati. 

Le principali tipologie di curvatura a freddo sono:

  • a raggio ampio, che permette di ridurre notevolmente le perdite di carico dell’impianto;
  • a raggio stretto, che consente di ridurre al minimo il raggio di curvatura, sacrificando però la portata;
  • a raggio variabile, che consente la creazione di spirali, flange, serpentine e curve;
  • a raggio in salita, applicato alle rotaie.

Per la curvatura con le diverse classi di raggi ci sono macchinari specifici. Per curvare a raggio stretto vengono utilizzate macchine che, esercitando una pressione sul tubo, ne distendono la superficie esterna e comprimono quella interna. In questo modo, la piegatura completa può variare, a seconda del diametro del tubo, dello spessore del metallo e della lega metallica stessa.

Per curvare a raggio ampio, invece, vengono impiegati macchinari composti da rulli, attraverso cui vengono fatti passare i tubi.

Italcurve è un’azienda leader nel settore della curvatura dei tubi ed è specializzata nel trattamento di tubi sia tondi che quadri, dal diametro variabile tra i 6 mm e i 305 mm. Tra i settori che più si avvalgono di questi tipi di lavorazioni vi sono quello agricolo, automobilistico, arredo urbano, impiantistico e petrolifero.